Avete adottato dal canile e siete al primo giorno di gestione.

Se avete adottato un cane che arriva da una esperienza in canile dovrete prendere da subito degli accorgimenti,  l’animale sarà ansioso arriva da un luogo che bene o male gli ha dato una sorta di sicurezza ed ancora non vi conosce.

I volontari che hanno gestito l’animale prima di voi potranno darvi dei consigli preziosi, non abbiate remore a chiedere informazioni.

Ci sono delle regole di base da seguire:

  • Se il cane è molto ansioso, nelle passeggiate è il caso che usiate una pettorina antifuga (vedi figura 1), infatti a causa di rumori improvvisi, l’avvicinarsi di un altro cane ecc. potrebbero sottoporre il vostro animale ad uno stress eccessivo ed indurlo a sfilarsi il collare e/o pettorina e fuggire.
antifuga

Figura 1

  • Se avete una casa con giardino assicuratevi che la recinzione non sia danneggiata, il vostro cane potrebbe cercare di scappare poiché ancora non vi conosce o perché vede oppure fiuta qualcosa all’esterno che lo attira.
  • Se avete adottato un cucciolo acquistate una branda che sia consona alle future dimensioni del vostro cane, entro qualche mese potreste altrimenti essere costretti ad effettuare un nuovo acquisto.
  • Cuccioli e cani provenienti dal canile potrebbero nel primo periodo fare i loro bisogni nell’appartamento, per ovviare a questo ci sono in commercio delle apposite traversine assorbenti attrattive al feromone che vi eviteranno di dover lavare di continuo il pavimento.
  • Per quanto riguarda il cibo sono da evitare il cioccolato, aglio, dolciumi, cipolla, fritture, intingoli e sughi, insaccati, frutta contenente semini (uva, fragole ecc.) e frutta secca. Potrete decidere se somministrare cibo acquistato dal negozio oppure prepararlo voi stessi, tenete presente che il pasto dovrà contenere proteine (pesce, pollo, bovino, caprino), pasta o riso non salati (il riso deve essere sciacquato dall’amido, in commercio esiste il riso soffiato vitaminizzato che è un’ottima soluzione), verdure (carote e zucchine sono l’ideale) ed un filo di olio di semi. Scegliete un punto preciso dove collocare le sue ciotole, quella dell’acqua deve restare sempre a disposizione del cane.
  • Evitate di dare cattive abitudini fin da subito, per esempio non permettetendo al vostro cane di avvicinarsi alla tavola mentre voi state mangiando, l’utilizzo dei premi (biscotti) se ben gestito è un ottimo strumento per educarlo.

Condividi questo articolo
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento