Procedure di primo soccorso salvavita che tutti i proprietari di cani dovrebbero conoscere

RIANIMAZIONE

Come proprietari di animali domestici responsabili, cerchiamo di fare tutto il possibile per mantenere i nostri cani felici e in salute. Compriamo loro cibo di qualità, teniamo le loro ciotole piene di acqua dolce, li accompagniamo a regolari visite dal veterinario e programmiamo il tempo per loro per fare esercizio. Ma quanti di noi sono pronti a eseguire il primo soccorso se i nostri cani ne hanno bisogno?

Di seguito sono riportati i consigli di primo soccorso che dovresti leggere poiché potrebbero potenzialmente aiutare a salvare la vita del tuo cane in caso di emergenza:

Ferite 

Mentre la maggior parte delle ferite non è pericolosa per la vita, è ancora importante sapere come fermare qualsiasi sanguinamento applicando un impacco di pressione. Dovresti avere un kit di pronto soccorso per cani che deve essere fornito di garza e impacchi non adesivi per applicare pressione e proteggere la ferita. Molti proprietari potrebbero anche voler tenere la museruola nel loro kit poiché anche i cani più amichevoli possono mordere se soffrono.

Per aiutare a controllare il sanguinamento, l’American Veterinary Medical Association (AVMA) consiglia la seguente procedura:

• Premere un tampone di garza pulito e spesso sopra la ferita e applicare la pressione con la mano fino a quando il sangue inizia a coagulare – questo può richiedere un minimo di 3 minuti, più a lungo se la ferita è più importante.

• Per emorragie gravi alle estremità del cane, applica un laccio emostatico con una garza e un bendaggio adesivo.

• Poiché gli avvolgimenti a pressione ostacolano la circolazione sanguigna, allentare il laccio emostatico per 20 secondi, ogni 15-20 minuti.

• Richiedere immediatamente assistenza veterinaria. Se una ferita è abbastanza grave, o se è causata da un evento estremamente stressante come un attacco di un animale o un incidente d’auto, lo shock può essere una possibilità molto reale e seria.

Shock

Lo shock si verifica quando il sistema circolatorio non funziona correttamente a causa di perdita di sangue, insufficienza cardiaca, anafilassi, temperature estreme o lesioni del sistema nervoso. Lo shock provoca una mancanza di flusso di ossigeno al cervello, ai tessuti corporei e agli organi e questo può rapidamente diventare un’emergenza potenzialmente letale. I segni di shock nei cani includono:

• polso rapido

• bassa temperatura corporea

• membrane mucose grigio-blu (gengive, lingua, ecc.)

• debolezza e vertigini

• nausea e vomito

• Respirazione superficiale o rapida

• Difficoltà a respirare

• Perdita di coscienza

Passi di primo soccorso per lo shock del cane:

• Metti il tuo cane sul lato destro

• Piega una coperta sotto la parte posteriore per sollevarlo, poiché ciò incoraggia il flusso di sangue verso il cuore e il cervello .

• Coprilo con una coperta calda, poiché gli shock causano una rapida diminuzione della temperatura corporea.

• Recatevi immediatamente dal veterinario.

Avvelenamento

Se l’animale dovesse ingerire qualcosa di tossico, chiamare immediatamente il veterinario.   Le tecniche di primo soccorso possono comportare l’indurre il vomito o la ricerca di cure di supporto di emergenza dal veterinario. Mentre alcune sostanze vengono rimosse dal corpo il più presto possibile, altre possono causare ancora più danni se vengono vomitate, quindi è meglio non indurre il vomito senza prima consultare un professionista.

A seconda del tipo di esposizione, potrebbe anche essere necessario sciacquare gli occhi del cane o lavare accuratamente la pelle e il pelo. Sarebbe anche saggio familiarizzare con i veleni domestici più comuni, nonché con cibi o piante tossici e come evitarli.

Convulsioni

Le convulsioni possono presentarsi in una varietà di forme. Alcune causano la convulsione violenta dei cani, mentre altre si presentano più sottilmente, come movimenti rapidi degli occhi o contrazioni in un arto. Mentre le convulsioni possono essere molto spaventose da constatare nel tuo animale domestico, in genere non sono pericolose per la vita a meno che non possano essere controllate. Se il tuo cane dovesse subire un attacco, non tentare di spostarlo o trattenerlo, invece dovresti liberare l’area da eventuali pericoli. Inoltre, assicurati di registrare per quanto tempo è durato l’episodio al fine di poterlo segnalare al veterinario. Una volta superata la crisi, è probabile che l’animale sia intontito e letargico per diverse ore, quindi è importante assicurarsi che sia a proprio agio.

Soffocamento

Avvertenza: è probabile che un cane che soffoca sia spaventato, quindi è più probabile che morda: avvicinati con cautela. Per determinare se il tuo cane soffoca e ha bisogno di un pronto soccorso di emergenza, procedi come segue:

• Controlla la respirazione affannosa.

• Apri delicatamente la bocca del tuo cane per vedere se un oggetto blocca le vie aeree.

• Se visibile, prova a rimuoverlo con un dito indice agganciato, ma fai molta attenzione a non spingerlo ulteriormente lungo le vie respiratorie.

• Se non riesci a rimuovere l’oggetto o il tuo cane collassa, posiziona entrambe le mani sul lato della gabbia toracica e applica una pressione rapida, rilascia e ripeti.

• Puoi anche provare a stendere il tuo cane su un lato e colpire la gabbia toracica saldamente con il palmo della mano 3-4 volte – l’idea alla base è quella di spingere bruscamente l’aria dai polmoni e spingere l’oggetto da dietro.

• Continuare a ripetere queste tecniche fino a quando l’oggetto non viene rimosso o fino a quando non si arriva all’ambulatorio del veterinario.

• Recati dal veterinario. Anche se riesci a rimuovere un oggetto dalla gola del tuo cane, devi comunque consultare un medico per assicurarti che non ci siano complicazioni persistenti. I cani che soffocano corrono il rischio di aver ingerito sostanze potenzialmente dannose o aspirare liquidi nei polmoni.

Apnea (non respirazione)

Puoi determinare se il tuo cane ha smesso di respirare osservando il movimento del torace o mettendo la mano davanti al naso per sentire il respiro. Tieni presente che quando un cane dorme, la sua respirazione è più lenta e profonda.

Se si determina che il cane è in difficoltà respiratoria, l’AVMA raccomanda quanto segue:

• Aprire le vie aeree afferrando delicatamente la lingua e tirandola in avanti (fuori dalla bocca) fino a quando non è piatta.

• Controlla la gola del cane per vedere se ci sono oggetti estranei che ostruiscono le vie respiratorie.

• Esegui la respirazione artificiale tenendo chiuso il muso del tuo cane e soffiando direttamente nel naso fino a quando il torace si espande.

• Una volta che il torace si espande, continuare la respirazione artificiale una volta ogni 4 o 5 secondi.

• Assicurati di controllare se c’è un impulso, come nel video qui sotto. Se assente, passare alle procedure di arresto cardiaco. Idealmente, queste tecniche di pronto soccorso dovrebbero essere eseguite durante il viaggio verso il pronto soccorso veterinario più vicino al fine di ottenere un trattamento professionale.

Arresto cardiaco

I segni di arresto cardiaco sono molto simili a quelli delle fasi avanzate di shock. Il tuo cane perderà conoscenza e smetterà di respirare. Poiché il cuore non sta più pompando sangue ossigenato attraverso il corpo, le mucose appariranno pallide o di colore blu-grigio. L’arresto cardiaco è una delle emergenze più terrificanti che il tuo cane possa affrontare, ma con il tuo aiuto potrà sopravvivere. Portare il proprio animale domestico all’ambulatorio veterinario è fondamentale, quindi tutti gli sforzi di pronto soccorso devono essere eseguiti durante il tragitto verso l’ospedale veterinario.

Pronto soccorso per cani con arresto cardiaco:

• Innanzitutto, assicurati che il tuo cane non abbia nulla che blocchi le sue vie respiratorie e inizia a eseguire la tecnica di respirazione artificiale.

• Controlla se c’è una reazione, come nel video qui sotto.

• Se non c’è polso, posizionalo sul lato DESTRO in modo che il cuore sia rivolto verso l’alto – si trova nella metà inferiore del torace sul lato sinistro, proprio dietro la gamba sinistra anteriore.

• Metti una mano sotto il cane mentre metti l’altra mano sul loro cuore.

• Premere delicatamente verso il basso sul cuore, circa un pollice verso il basso per cani di taglia media – 100-120 volte al minuto.

• Alternare 30 compressioni toraciche con due respiri di salvataggio e controllare i segni di vita ogni due minuti.

• Continua fino a quando il cuore del tuo cane non si riavvia o un veterinario è in grado di subentrare.

È importante familiarizzare con la valutazione delle condizioni del cane, nonché eseguire queste tecniche di rianimazione dimostrate nel seguente video di Stefano Luigi Argiolas, medico veterinario

Some contents or functionalities here are not available due to your cookie preferences!

This happens because the functionality/content marked as “Google Youtube” uses cookies that you choosed to keep disabled. In order to view this content or use this functionality, please enable cookies: click here to open your cookie preferences.

 

Colpo di calore

Per i problemi legati ai colpi di sole e a quelli di calore ti invitiamo a leggere il questo articolo:
Il caldo e la salute degli animali d’affezione.

Condividi questo articolo
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento